Fabio Fognini vince il suo primo torneo a livello Atp

Oggi è un grande giorno per il tennis italiano: Fabio Fognini solleva al cielo il suo primo trofeo in un torneo Atp e conferma di poter competere con i migliori tennisti al mondo, dapprima battendo Tommy Haas in semifinale, in seguito liquidando Philippe Kohlschreiber nell’atto conclusivo del torneo di Stoccarda.

                                    Fogna con la sua nuova Mercedes

E’ stata meravigliosa la settimana trascorsa da Fabio, resa impeccabile da un gioco estremamente solido e concreto che ha fatto gioire gli italiani e ha lasciato di stucco il pubblico tedesco di fronte ai propri beniamini. Quest’oggi la finale si è disputata alle ore 16.00 in una giornata di sole, molto calda sia in termini di atmosfera sia di tifo. Tutto lo stadio sosteneva a gran voce Kohlschreiber ma nonostante ciò Fognini è sempre rimasto proiettato nel match evitando distrazioni e reclami di ogni tipo. Il primo set si è concluso per 7-5 in favore del tennista bavarese. Sul 6-5, Fabio non è riuscito a tenere il proprio turno di battuta a causa di un errore di dritto e dopo aver tentato un serve and volley piuttosto azzardato sul set point per il tedesco. Il secondo set è andato per il verso giusto grazie ad un immediato break ottenuto dal ligure e ad un rendimento costante in tutto il parziale; 6-4 per Fabio.
Si decide tutto al terzo set e Fognini sembra essere in completo possesso delle operazioni sul 4-1. Malgrado un piccolo calo di concentrazione del giocatore azzurro ed un gioco più offensivo di Kohlschreiber che consentono al tedesco di accorciare le distanze ed issarsi sul 4-3, Fognini non si disunisce e tiene il servizio per due volte in maniera autoritaria. Il terzo parziale si conclude con lo score di 6-4 in favore del tennista di Sanremo.
Nel torneo di Stuttgart Fabio ha dimostrato di essere un giocatore tecnicamente superiore e mentalmente maturato. Il ligure ha interpretato in modo straordinario il suo gioco adottando schemi offensivi ove era quasi sempre lui a prendere il comando dello scambio riuscendo a guadagnare spesso la rete. La solidità è un aspetto importantissimo del gioco di Fabio. Con il rovescio difende pur tenendo una discreta profondità di palla; con il dritto, il cui movimento di braccio è molto veloce, attacca e si procura lo spazio vuoto dove poter punire il proprio avversario.
Sotto il profilo psicologico, se prima non di rado si vedeva un Fognini sbuffare e spazientirsi con tanto di urla e racchette a terra, adesso non si assiste a niente di tutto questo. Infatti per tutto l’arco del torneo il ligure ha sempre tenuto i nervi saldi comandando con aggressività e caparbietà tutti gli scambi, dal primo all’ultimo. Il coraggio, la tenacia, la concentrazione e soprattutto un grande cuore sono state le chiavi di volta che hanno reso Fabio vincitore.
A fine match Fognini ha voluto innanzitutto fare gli auguri di buon compleanno alla propria fidanzata, dopodichè passare ai ringraziamenti rivolti al coach, allo staff, agli organizzatori del torneo e ad il pubblico di Stoccarda. In palio per Fognini 75.000 mila euro di montepremi e una Mercedes A 45.

Federico Bazan © produzione riservata

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...